fbpx
Il 10 Giugno, in diretta mondiale dal Politecnico di Milano, il responsabile R&D di Errecom è intervenuto al Convegno ...  

Lubrificanti e refrigeranti a basso GWP: così Errecom rappresenta la chimica al
19° Convegno Europeo

Giovedì 10 Giugno, in diretta mondiale dal Politecnico di Milano, il responsabile R&D di Errecom, Paolo Mattavelli, è intervenuto alla XIX edizione del Convegno Europeo.

Tempo Lettura: 4 min

“Le ultime tecnologie nella refrigerazione e nel condizionamento dell’aria” è il tema affrontato quest’anno all’evento più rinomato ed esclusivo del settore.

Organizzata in cinque sessioni principali, questa edizione ha visto i più autorevoli esponenti a livello mondiale susseguirsi in vari interventi e relazioni per definire, insieme, una panoramica futura del mondo del freddo.

L’intervento del Dr. Paolo Mattavelli si è focalizzato sulla “Lubrificazione ai tempi dei refrigeranti a basso GWP”. In tempi come quelli odierni, in cui la questione ambientale si colloca al centro dei principali dibattiti, è fondamentale analizzare in maniera dettagliata le cause di inquinamento legate agli impianti di climatizzazione e refrigerazione.
Guardare alla scommessa ambientale anche da un’altra prospettiva: questo l’invito di Errecom e del nostro responsabile R&D che, nello specifico del suo intervento, ha presentato i lubrificanti come veri e propri protagonisti della sfida ambientale.

Sebbene non vi sia alcun dubbio sul fatto che l’utilizzo crescente di refrigeranti naturali o a GWP basso o quasi nullo sia la strada più appropriata da seguire in termini di tutela ambientale, vanno evidenziati i limiti che, talvolta, tale alternativa presenta. Problemi con le pressioni di esercizio, solubilità e stabilità chimica dei gas refrigeranti alternativi possono infatti rendere più instabili e danneggiare più facilmente gli impianti di climatizzazione e refrigerazione, rischiando di inficiare l’efficienza di questi ultimi e ridurne la vita media. Proprio a tal proposito entrano in gioco i lubrificanti, presentati dal Dr. Mattavelli come vettori in grado di veicolare nell’impianto additivi specifici per neutralizzare le reazioni chimiche, e di garantirne stabilità, efficienza e longevità.

Certa che l’intervento del responsabile R&D abbia contribuito a sensibilizzare ulteriormente esperti ed opinione pubblica in materia di tutela ambientale, Errecom si dichiara fiera di aver rappresentato, anche quest’anno, il mondo della chimica ad uno dei più grandi convegni della refrigerazione.