il tuo articolo è stato aggiunto al carrello.
Empty cart
HOME > Senza categoria > Lubrificanti per la refrigerazione Errecom: eccellenza chimica, dal 2001

TURAFALLE PER IL CLIMATIZZATORE AUTO: QUAL E’ LA SOLUZIONE MIGLIORE?

Lubrificanti per la refrigerazione Errecom: eccellenza chimica, dal 2001

Garanzia e qualità. Questi sono i principi che hanno guidato Errecom in tutti gli anni di attività.
Dal 2001 siamo infatti produttori di eccellenza in soluzioni chimiche per i sistemi AC/R.

Errecom controlla ogni processo e componente, dando così vita a prodotti di altissima qualità.
Da azienda europea, Errecom sottoscrive da sempre legislazioni e protocolli serrati, volti alla conservazione del nostro Pianeta: si produce in ottica green, con la consapevolezza che ci siano luoghi e valori da preservare nel tempo.

R&D: quando la ricerca diventa il cuore pulsante di un’azienda.

Errecom investe da sempre nello sviluppo del proprio reparto R&D: macchinari all’avanguardia e, soprattutto, uno staff altamente qualificato fanno dei laboratori Errecom un vero e proprio fiore all’occhiello.
La conoscenza approfondita degli impianti di condizionamento e refrigerazione ha portato i chimici di Errecom a sviluppare prodotti che risolvono alla base numerosi problemi negli impianti AC/R.

Quali sono i problemi che possono incorrere all’interno del sistema di condizionamento e refrigerazione?

• Perdite di gas refrigerante dal sistema di condizionamento o refrigerazione, per cui i turafalle Errecom rappresentano un’innovativa soluzione, garantendo una tenuta completa, permanente ed elastica. Tali perdite sono altresì individuabili grazie ai traccianti Errecom;
• L’umidità che inevitabilmente si forma all’intero dell’impianto quando entra in contatto con cloro e fluoro del gas refrigerante causa la formazione di acidità. Questo fattore, nel tempo, porta alla rottura definitiva del sistema: i nostri additivi, inglobando le particelle pericolose di acido, risolvono il problema in essere in maniera facile e veloce, evitando interventi importanti e costosi.
• Condizionatori sporchi e poco curati: un programma di pulizia frequente ed accurato deve essere studiato, al fine di prevenire ed evitare il deterioramento di tutto il sistema. I cleaners Errecom hanno definito il nuovo standard di pulizia per evaporatori e condensatori, per ripristinare un’elevata qualità dell’aria e, più in generale, migliorano l’efficienza del sistema.

Dagli additivi agli oli il passo è breve.

I laboratori Errecom hanno negli anni elaborato un’offerta prodotto in grado di rispondere ad una domanda di mercato sempre più specifica e dettagliata, arrivando in poco tempo alla formulazione di specifici lubrificanti per la refrigerazione.
L’esperienza Errecom è sinonimo di garanzia, qualità e conoscenza a 360°.

POE – PAG – PAO

Il mondo degli oli per la refrigerazione si è negli ultimi anni specializzato in maniera importante, per rispondere alle necessità di molteplici modelli di impianto e di altrettanti tipi di gas.
L’analisi di diverse caratteristiche sta infatti alla base della produzione Errecom di lubrificanti per la refrigerazione: si tiene innanzitutto conto dell’impianto e delle sue peculiarità, così come del tipo di gas o della miscela refrigerante in uso nello stesso.

Diverse sono le famiglie di oli per la refrigerazione sintetici che si trovano sul mercato: POE, PAG e PAO (è da rispettarsi sempre il tipo di lubrificante per la refrigerazione suggerito dal costruttore).

Le applicazioni.

• POE – Gli esteri di polioli (POE) si caratterizzano per l’eccellente capacità lubrificante e la solubilità ridotta. Queste peculiarità consentono di utilizzare lubrificanti a bassa viscosità con idrocarburi. I lubrificanti POE sono usati in HVAC&R.

• PAG – è il lubrificante per eccellenza del settore automotive, soprattutto se legato all’utilizzo di gas refrigerante R134a. I produttori di quest’ultimo sottolineano come la compatibilità tra la miscela refrigerante-lubrificante e i materiali dell’impianto subisca variazioni al cambiare del tipo di lubrificante stesso. Il PAG è scelto per gli impianti A/C di autoveicoli proprio per la sua migliore compatibilità. In caso di sostituzione del compressore, inoltre, l’impianto con PAG è più facilmente lavabile grazie alla ridotta dispersione di questo lubrificante, riuscendo in tal modo a ridurre i costi di manutenzione. Non vi è pertanto alcun vantaggio nell’utilizzare oli per la refrigerazione diversi da PAG nelle applicazioni automotive, proprio come indicato dai produttori.*

• PAO – I lubrificanti per la refrigerazione PAO sono soluzioni stabili e pertanto compatibili con la maggior parte di plastiche ed elastomeri. Sono per lo più utilizzati in aggiunta agli oli PAG per applicazioni automotive.

*Lubrificante per la refrigerazione PAG: formula double-end-capped VS Single-End-Capped

Il lubrificante per la refrigerazione PAG è un polimero, una catena composta da singole parti che vengono unite attraverso degli ossidrili (-OH). Ne deriva che gli OH terminali rimangono liberi, permettendo al gruppo ossidrile di avere comportamenti polari.
Questi terminali possono essere protetti (end-capped) da diverse molecole organiche. La scelta del numero di protezioni e del tipo di protettivo, quando presente, conferisce diverse proprietà al lubrificante.
La protezione su entrambi i terminali (tecnologia double-end-capped) diminuisce l’affinità con l’acqua, la sua igroscopicità, la tendenza all’ossidazione e al deterioramento. Gli oli per la refrigerazione con formula double-end-capped risultano per tanto più stabili: non veicolando l’umidità e l’acidità nell’impianto, riducono anche il rischio di corrosione.
Errecom ha sviluppato le migliori soluzioni di cappaggio per i refrigeranti tipo R134a e successivamente per R1234yf e CO2, al fine di approfondire continuamente la ricerca delle migliori possibilità di stabilità ed efficienza.

Tutti i lubrificanti per la refrigerazione di Errecom sono stati studiati perseguendo i seguenti obiettivi:

• Eccellente capacità lubrificante;
• Stabilità idrolitica;
• Alta compatibilità con i materiali degli impianti di ogni tipo e generazione (con una continua attenzione alle evoluzioni);
• Eccellenti proprietà a bassa temperatura;
• Bassa tossicità ed elevata biodegradabilità per un’attenzione sempre centrale all’ambiente;
• Ridotta Igroscopicità e additivazione anti umidità;
• Grande stabilità termica all’ossidazione;
• Elevate performance di solubilità con i refrigeranti;
• Ottimale miscibilità con i refrigeranti.

condividi su